GDPR e medico competente, luci ed ombre di un ruolo complesso

Nonostante i molteplici tentativi di inquadrare in maniera chiara ed esaustiva la figura del medico competente tra quelle istituzionalmente previste dalla disciplina in materia di trattamento di dati personali, permangono ancora molti dubbi e perplessità su quale possa effettivamente essere la migliore e più corretta interpretazione delle disposizioni del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR) e del Codice Privacy, come aggiornato dal D.Lgs. 101/2018.

Gli avv.ti Andrea Lisi e Anna Rahinò dedicano un approfondimento alla figura del medico competente e alle diverse interpretazioni di questo profilo professionale, la cui configurazione oscilla, a seconda dei casi, tra quella di titolare autonomo e responsabile del trattamento.

Nell’organizzazione e distribuzione dei ruoli, in ottica di accountability, occorre prestare attenzione alla corretta collocazione di questa figura, che coincide a pieno titolo con quella di titolare autonomo.

Vi invitiamo a consultare la versione integrale dell’articolo, pubblicato sulle pagine di Agendadigitale.eu, al seguente link