La strategia industriale europea: investire nella tecnologia e nei microchip

Cambia la strategia industriale europea, da un recente aggiornamento si evince la volontà di perseguire azioni più decise e ambiziose nei riguardi del settore tecnologico. Obiettivo è quello di tenere testa alle nazioni attualmente leadership nel campo.

Partendo da tali premesse, l’Avv. Davide Maniscalco, componente del D&L NET, presenta per le pagine della Rubrica Digital & Law di Key4biz un approfondimento sulle strategie adottate dall’Europa, volte a stabilire alleanze forti e alla creazione di nuovi posti di lavoro dedicati all’innovazione, evidenziando come priorità la salvaguardia della sovranità europea.

Alleanze economiche

Per poter procedere velocemente nella crescita economica la strategia migliore non è sempre quella dello scontro, anzi le alleanze internazionali e create con criteri equilibrati aumentano lo sviluppo delle attività economiche e industriali. In questa prospettiva l’Europa come si muoverà? Quali alleanze sono volte al settore tecnologico? Per la scarsità di chip, quale soluzione è la più adeguata?

Questo articolo è apparso originariamente su Key4biz.it. Continuare a leggere la versione integrale

Giuristi esperti nella trasformazione digitale della pubblica amministrazione

Scopri il corso in E-learning

Il decreto-legge Semplificazioni n. 76/2020 ha introdotto nel CAD il nuovo art. 13-bis, nel quale si stabilisce che le pubbliche amministrazioni si possono avvalere di uno o più Esperti dotati di esperienza e qualificazione professionale nello sviluppo e nella gestione di processi complessi di trasformazione tecnologica e progetti di trasformazione digitale.

La fruizione del percorso è valida come formazione professionale ai fini dell’acquisizione delle competenze per svolgere il ruolo di Esperto nello sviluppo e nella gestione di processi complessi di trasformazione tecnologica e progetti di trasformazione digitale, ai sensi dell’art. 13 bis del CAD