Google Analytics è il male (minore) – Rivedi la puntata di Lo ho-BIT

Pochi giorni fa il Garante per la protezione dei dati personali ha festeggiato i suoi 25 anni di attività e il bilancio presentato non è incoraggiante. Lo stesso Presidente Stanzione ha rimarcato come “la protezione dei dati personali costituisce una componente essenziale delle democrazie occidentali”. Ma ne siamo davvero consapevoli?

L’Avv. Andrea Lisi propone una puntata speciale di Lo ho-BIT per riflettere sulle problematiche legate ai diritti fondamentali della persona messi a dura prova dall’involuzione digitale, insieme al DPO Arianna Crepaldi, componente del D&L NET.

Tra colonialismo e civismo digitale

L’Italia sta vivendo un periodo orribile per la sua crescita digitale. Nonostante si faccia un gran parlare di crescita e sviluppo, la sensazione è quella di assistere a un progressivo “colonialismo”, a vantaggio dei grandi player che sottraggono, spesso a nostra insaputa, informazioni preziose per sviluppare i loro servizi solo apparentemente gratuiti. È il caso di Google Analytics, il cui abuso rischia di lasciar spazio allo sviluppo di trattamenti illeciti. in risposta alla potenziale minaccia di tracciamento da parte di siti web istituzionali appartenenti a PA italiane, abbiamo assistito nelle ultime settimane ad azioni di civismo digitale, da parte di alcuni gruppi di cittadini.

Per approfondire | Rivedi l’evento: “Da DPO a DPO: il caso della PEC su Google Analytics”

 

L’importanza dell’alfabetizzazione

Le azioni di civismo digitale devono però essere indirizzate in un certo modo. Google Analytics non è neppure la punta dell’iceberg, dal momento che può essere usata legittimamente dalle amministrazioni. Mentre si concentra l’attenzione su aspetti che non costituirebbero neppure un problema, gli hacker agiscono indisturbati su tutto il resto.

Ecco perché è che importante l’azione di sensibilizzazione e alfabetizzazione su questi temi sia condotta  anche al di fuori dai circoli degli esperti del settore. E questa puntata di Lo ho-BIT è anche uno speciale di lancio dell’evento “Cos’è un data breach e come gestirlo” organizzato dall’Ordine degli Avvocati di Lecce e l’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Lecce con il patrocinio di ANORC Professioni, durante il quale si affronterà la gestione del data breach da un triplice approccio: legale, psicologico-amministrativo e tecnico.
L’evento si svolgerà domani, 31 maggio, in presenza a Lecce presso il Grand Hotel Tiziano e dei Congressi. La registrazione sarà successivamente disponibile su DIGEAT PLUS.

Non perdere i prossimi episodi – come sempre gratuiti – registrandoti al canale di MRTV dal seguente link