Regolamento europeo sulla privacy: l’approvazione del Parlamento UE

Il Parlamento europeo ha approvato in via definitiva il pacchetto di protezione dei dati personali consentendo, così, un’apertura verso una maggiore tutela della privacy dei cittadini dell’UE. Il regolamento entrerà in vigore 20 giorni dopo la pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea, che avverrà presumibilmente verso la fine di giugno, e le sue disposizioni saranno direttamente applicabili in tutti gli Stati membri due anni dopo tale data.

Finalmente, dopo oltre quattro anni di lavoro sulla revisione delle norme comunitarie in materia di protezione dei dati, il nuovo regolamento sostituirà la direttiva 95/46/CE, oggi in vigore, per dare ai cittadini maggiore controllo sulle loro informazioni private – permettendo loro di decidere autonomamente quali di esse condividere e quali no – attività divenuta più complessa in un mondo digitalizzato fatto di smartphone, social media, internet banking e trasferimenti globali. Inoltre, il Regolamento consentirà l’armonizzazione delle normative privacy di tutti gli Stati membri attorno ai medesimi principi di base.

La nuova normativa introduce poi delle novità, includendo disposizioni anche su:

  1. diritto all’oblio;
  2. condizioni per un “consenso chiaro” per il trattamento dei dati privati dell’interessato;
  3. diritto di trasmettere i propri dati a un altro titolare del trattamento;
  4. diritto di venire a conoscenza della violazione dei propri dati personali;
  5. garanzia che le informazioni relative alle politiche di privacy siano indicate con un linguaggio chiaro e semplice;
  6. applicazione più severa delle disposizioni e delle sanzioni amministrative pecuniarie – fino al 4% del fatturato mondiale annuo – per le imprese che violano tali disposizioni.

Non solo, il pacchetto di protezione dati include anche una direttiva sui trasferimenti di dati a fini giudiziari e di polizia, stabilendo, dunque, disposizioni comuni per il trattamento dei dati a fini di polizia all’interno degli Stati membri.

Sono tante, perciò, le novità introdotte dal nuovo regolamento europeo sulla privacy. Ne parleremo più approfonditamente, con l’ausilio di esperti nazionali, al DIG.Eat – l’annuale evento gratuito di ANORC che si terrà l’11 maggio a Milano presso la Sala Conferenze del Centro Servizi Banca Popolare di Milano – in particolare nella tavola rotonda dedicata a “Compliance, conservazione e protezione dei dati”.